Camozzi Innovation System



"Camozzi Innovation System" rappresenta per così dire il “modo di fare le cose” nel Gruppo Camozzi ed è strettamente legato ai concettivi "Total Quality Management (TQM)", " Lean Production System (LPS)" e "Supply Chain Management (SCM)".

Questo sistema di gestione delle attività è stato sviluppato nel corso di oltre dieci anni con l'obiettivo di "eliminare completamente tutti gli sprechi e le inefficienze" cercando di implementare nell’ambito di ogni attività le metodologie più innovative.
L’obiettivo di Camozzi è "soddisfare il cliente offrendo prodotti e servizi di alta qualità il più rapidamente possibile nel rispetto dell’ambiente e della società".

Questo significa ottimizzare tutti i processi interni e le attività e, al tempo stesso collaborare con fornitori e clienti come veri e propri partners.

Innovazione continua, sistematica e strutturata

Le aziende del Gruppo Camozzi sono attivamente impegnate nell’implementazione continua delle metodologie di gestione più innovative che interessano i diversi ambiti aziendali, dall’organizzazione dei processi produttivi all’erogazione dei servizi accessori, dall’ottimizzazione delle attività di manutenzione preventiva alla gestione condivisa delle informazioni attraverso le tecniche del visible planning.

OEE (Overall Equipment Effectiveness)
Controllo del livello di efficienza delle macchine attraverso il monitoraggio continuo delle cause di inefficienza quali disponibilità (perdite per inattività), qualità (perdita per difetti) e prestazioni (perdita di velocità). Tecnica utilizzata negli stabilimenti produttivi Camozzi.

RTS (Rapid Tool Setting)
Metodologia integrata nella teoria della lean production volta alla riduzione dei tempi di setup (o tempi di cambio produzione) attraverso la categorizzazione dei tempi e la riorganizzazione delle attività legate al setup della macchina. Tecnica utilizzata negli stabilimenti produttivi Camozzi

5S (SEIRI-separare, SEITON-ordinare, SEISO-pulire, SEIKETSU-standardizzare, SHITSUKE-mantenere)
Le 5S rappresentano le 5 fasi su cui si fonda l’implementazione di un metodo sistematico e ripetibile, nato all’interno delle logiche Lean Production, volto all'ottimizzazione degli standard di lavoro e quindi al miglioramento delle performance operative. Applicato negli stabilimenti produttivi Camozzi Automation e Camozzi Machine Tools.

TPM (Total Productive Maintenance)
Tecnica che ha come obiettivo il miglioramento continuo della gestione delle problematiche tecniche e organizzative relative alla manutenzione, applicata in tutte le aziende del Gruppo Camozzi.

VSM (Value Stream Mapping)
Il Value Stream Mapping è una tecnica utilizzata nell’ambito delle attività legate alla Lean Production che prevede l’analisi e la mappatura del flusso di materiali e informazioni necessarie per poter realizzare prodotti/servizi, creando  valore aggiunto per il cliente e cercando di ottimizzare le attività che creano valore ed eliminare quelle che non lo creano.
Quest’attività rappresenta il punto di partenza di tutti i progetti innovativi nel Gruppo Camozzi.

VRP (Variety Reduction Program)
Tecnica utilizzata in progettazione per ridurre la varietà dei componenti. E’ stato usato in Camozzi Automation ed in Camozzi Machine Tools

LET’S KAIZEN
Il Kaizen è il corrispettivo termine giapponese per “miglioramento continuo e sistematico”e descrive un ambiente in cui l'azienda e tutti gli individui che vi lavorano si impegnano in maniera proattiva per migliorare i processi attraverso l’apporto continuo di piccoli cambiamenti nella propria area di lavoro. Questa filosofia è alla base dell’organizzazione di tutti gli stabilimenti Camozzi.

QFD (Quality Function Deployment)
La metodologia QFD ha come fine quello di analizzare le richieste del cliente/utilizzatore e trasformarle in caratteristiche che le rappresentino (caratteristiche della qualità), che definiscano la qualità e il valore del prodotto finito;  il processo di sviluppo deve garantire che questa qualità sia sviluppata anche nei componenti e sottoassiemi come pure nei singoli elementi del processo di produzione. Il QFD rappresenta una delle fasi del processo di sviluppo prodotti nelle aziende del Gruppo Camozzi.

FMEA (Failure mode and effect analysis)
E’ una metodologia di analisi relativa alle modalità di guasto o di difetto di un processo, prodotto o sistema che per ogni tipo di guasto valuta sistematicamente la probabilità di accadimento, la gravità dell’effetto e la possibilità di rilevamento in seguito ad un controllo al fine di assegnare ad ognuno un livello di priorità del rischio in modo da poter programmare azioni correttive o migliorative. Viene applicata nel corso dello sviluppo prodotti nelle aziende del Gruppo Camozzi.

VISIBLE PLANNING
Tecnica di project management utilizzata per anticipare i problemi e condividere le informazioni con tutto il gruppo di progetto attraverso tabelloni e post-it rappresentanti le attività e i problemi tipici dello Sviluppo Prodotti. Esiste anche una “variante” chiamata visible verticale usata tipicamente nell’ufficio tecnico per visualizzare i carichi delle persone.

BLOCCHI SINCRONIZZATI
Tecnica utilizzata per gestire le commesse e basata sulla standardizzazione dei tempi di tutte le attività, partendo da quelle dell’Ufficio Tecnico arrivando al montaggio finale; è applicata con successo in Camozzi Machine Tools. Allo scopo sono state predisposte le mappature dei processi e tabelloni dislocati in reparto rappresentanti tutte le attività di montaggio che permettono di verificare l’avanzamento dei lavori ed evidenziare le criticità.