Lean Philosophy


Le aziende del Gruppo Camozzi, pur operando in settori completamente differenti, caratterizzati da specificità uniche che richiedono determinati requisiti organizzativi, presentano una caratteristica comune: la gestione dei processi e delle attività è basata sui concetti della “Lean Philosophy”.
Gestire I processi aziendali in linea con I principi della “Lean Philosophy” significa non solo organizzare il sistema di produzione in modo snello ed efficiente (Lean manufacturing), ma gestire tutte le attività, i processi interaziendali  ed il flusso delle informazioni ponendosi sempre il medesimo obiettivo: l’aumento dell’efficienza e la riduzione degli sprechi.

In Camozzi questo viene ottenuto in primo luogo grazie alla responsabilizzazione del personale a tutti i livelli: ogni addetto ha la possibilità di monitorare ed interrompere il ciclo produttivo nel momento in cui dovesse riscontrare un difetto di produzione per poter intervenire immediatamente e ripristinare gli standard di qualità richiesti. Tale segnalazione viene visualizzata in tempo reale dal quality department sul sistema di controllo centralizzato.
Altro aspetto che caratterizza la gestione Camozzi è l’implementazione delle tecniche del “Just in time”, in cui ogni processo produce solo il necessario per il processo successivo nell’esatto momento in cui questo è richiesto (what is needed, when is needed and in the amount needed”), con una considerevole riduzione di buffer intermedi e dei magazzini.

La produzione di aziende come Camozzi Spa (automazione) è organizzata in isole di lavoro dedicate alla realizzazione di singole serie di prodotti caratterizzati da numerosissime varianti, assicurando grande flessibilità e velocità, mentre per le aziende che realizzano progetti più complessi come le macchine utensili di Innse Berardi e Ingersoll o le macchine per la lavorazione del cotone di Marzoli, le singole commesse sono gestite grazie all’ausilio di software specifici che ottimizzano le attività dall’approvvigionamento puntuale dei componenti, alla gestione della sequenza delle lavorazioni.
Questo tipo di gestione è possibile solo se coinvolge tutte le funzioni e tutti i reparti, dai magazzini altamente automatizzati, ai reparti di meccanica interni dove vengono realizzati e manutenzionati utensili ed attrezzature, fino ad una cooperazione con i fornitori che diventano veri e propri partner.